Il Team

Il Team

La bellezza del nostro lavoro, racchiusa in una foto. Ciò che si trasmette, non è semplicemente un informazione o dei consigli. Quando si va incontro alla risposta di un bisogno umano (in questo caso, di una buona visione), la risposta non va mai sottovalutata. Ma bensì, va studiata per conoscerla, va approfondita per averne la sicurezza che sia quella giusta e deve essere trasmessa per il bene di quella persona. Ed è così che si arriva al compimento del nostro obbiettivo. Una serata fantastica, in cui son state studiate le risposte alle Vostre esigenze, son state approfondite insieme ad accurati relatori e son state trasmesse.

RADDOPPIA LE LENTI

RADDOPPIA LE LENTI

Hoya ti mette in salvo!

con l’acquisto della prima coppia di lenti da vista, potrai acquistarne una seconda coppia pagando una lente su due!

Quattro lenti al costo di tre!

Così potrai sentirti sicuro di non rimanere mai senza occhiale!

SFATARE DICERIE E MITI

SFATARE DICERIE E MITI

Lenti progressive di nuova generazione:Sottili, leggere e facili da portare stanno già rivoluzionando la vista degli ultraquarantenni italiani.

Non riuscire più a vedere nitidamente a tutte le distanze. E’ questo il sintomo prevalente della presbiopia, associata anche ad altri difetti, che insorge mediamente a partire dai 40 anni d’età fino a progredire irreversibilmente col passare del tempo.

Semplici azioni di routine come leggere il giornale e guardare la TV, o consultare il menù al ristorante e contemporaneamente relazionarsi con l’ambiente circostante diventano impossibili da affrontare se non ricorrendo a due paia di occhiali da alternare a seconda delle circostanze, non senza un certo fastidio ed imbarazzo soprattutto se ci si trova con altre persone.

Con il passare del tempo il cristallino si irrigidisce progressivamente, perdendo la propria capacità accomodativa, non è più in grado, cioè, di mettere a fuoco immagini poste su piani diversi. In questo modo riuscire a focalizzare automaticamente oggetti vicini, a media distanza e lontani diventa sempre più difficile se non impossibile.

Da una ricerca svolta da CRA per il Consorzio Comunicazione Vista emerge che ben il 44 per cento degli italiani al di sopra dei 40 anni è affetto da presbiopia e di questi il 10 per cento soffre anche di altri difetti visivi. Ma ancora troppe poche persone sono a conoscenza delle soluzioni ottiche all’avanguardia disponibili sul mercato in grado di risolvere definitivamente il problema.
E anche quando ne sono a conoscenza i pregiudizi e i “sentito dire” pesano sulla scelta di non cercare ulteriori notizie magari presso gli ottici specializzati.
La scarsa e cattiva informazione spinge molte persone a rassegnarsi alla presbiopia come ad un inevitabile segno di declino fisico, accettando, seppur controvoglia, i fastidi causati dai continui cambi d’occhiale anche in contesti sociali.

La ricerca di CRA denota, inoltre, come spesso i presbiti tendano ad eludere il problema, a far finta che sia un fatto provvisorio, per questo, ad esempio, si limitano ad acquistare gli occhialini premontati per la lettura in farmacia o al supermercato, invece di ricorrere al consiglio di un esperto qualificato.

Le false credenze sulle lenti progressive raccontano che necessitino di un lunghissimo e difficoltoso periodo di adattamento e che costringano il portatore ad assumere posizioni innaturali e scomode. In realtà i dati parlano chiaro: l’86 per cento dei portatori di lenti progressive in Italia dichiara di essere pienamente soddisfatto della propria scelta, di non avere segnalazioni negative da fare e di essersi adattato completamente appena dopo pochi giorni di utilizzo.

Tra i principali vantaggi dell’uso delle lenti progressive emerge, oltre alla comodità di avere un unico paio di occhiali per tutte le distanze, la sicurezza psicologica di poter dominare l’ambiente circostante in tutte le sue dimensioni: sia in prossimità che in lontananza. Al contrario il non portatore presbite vive continuamente uno stato di apprensione per il timore di non avere a portata di mano lo strumento adatto per affrontare situazioni improvvise che si svolgono al di fuori del campo visivo in cui sta agendo.

Oltre a ciò va sottolineato che l’innovazione nel campo della ricerca ottica ha permesso di sviluppare lenti progressive sempre più sottili e leggere, in grado di adattarsi pressoché a qualsiasi tipo di montatura, che ben si differenziano dalle sorpassate lenti bifocali contraddistinte dalla antiestetica lunetta: inequivocabile segno di vecchiaia. In questo modo le nuove lenti progressive conferiscono a chi le indossa un’immagine più discreta ed elegante, mascherando perfettamente la presbiopia.

Le nuove, rivoluzionarie applicazioni dell’ottica adattativa, impiegate dalle lenti progressive, vengono utilizzate persino dagli ipertecnologici telescopi dei migliori osservatori astronomici del mondo. Infatti, gli studi sui fronti d’onda hanno permesso di compensare le anomalie ottiche causate dalle turbolenze atmosferiche, determinando, così, la visione di immagini ad alta risoluzione. Grazie alle stesse ricerche, le lenti progressive di ultima generazione, consentono una capacità visiva ad altissima precisione a tutte le distanze.

LENTI A CONTATTO

LENTI A CONTATTO

Le lenti a contatto (LAC) sono delle piccole lenti sottilissime che vengono applicate sulla superficie oculare, sono comunemente utilizzate per correggere i difetti di refrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia), ma possono rivelarsi utili anche per usi terapeutici o estetici.

La loro forma è curva per permettere alla lente di potersi adattare bene alla cornea, inoltre hanno il pregio di essere un’ottima soluzione per chi, mentre pratica sport, trova disagioso l’occhiale. Occhio però! Le lenti a contatto necessitano di una pulizia quotidiana ed è inoltre necessario usarle sempre su occhi sani, possibilmente con buona lacrimazione e sospendendone l’utilizzo nel caso di congiuntiviti o infiammazioni.

LENTI POLARIZZATE

LENTI POLARIZZATE

Le lenti polarizzate agiscono sulla luce riducendola ad un’unica direzione ed escludendo quella parte di raggi luminosi che disturbano la visione.

Si ottiene così un aumento del contrasto ed una eliminazione dei riflessi; le immagini appaiono più nitide e di conseguenza la percezione visiva migliora.
Le lenti polarizzate sono consigliate per la protezione dai raggi solari e per gli sport all’aria aperta. Il verde ed il marrone sono colori ideali per tutti gli sport dove la corretta visione è ostacolata da un’alta presenza di raggi riflessi e dal riverbero della luce (moto, bici, pesca sportiva, vela, nautica, surf, kajak, ecc.). Sono ideali inoltre per ambienti con condizioni di luce estrema (isole tropicali o deserto e alta montagna) o più semplicemente per una passeggiata in campagna o in spiaggia.